Caso studio above the fold

Above the fold vincente VS above the fold perdente.
Tempo di lettura circa 4 minuti

Origine e data del caso studio

Caso studio personale - Gennaio 2018.

Breve descrizione

Il cliente ha un business locale in ambito assistenziale, non posso andare troppo nello specifico perchè non ho l’autorizzazione di parlare pubblicamente del brand, ma posso dirti che quando gli utenti hanno bisogno di questo tipo di servizio:

* si rivolgono a operatori del settore per avere consigli;
* cercano su google e contattano direttamente le aziende (oggetto del caso studio)

Settore

Servizi B2C.

Target

Target Locale di circa 200.000 - 250.000 abitanti.

Awareness

Brand operativo da un anno circa, poco conosciuto al pubblico.

Da dove partiamo

Pagina Facebook
Google My Business
Sito internet non posizionato in SERP (se non sai di cosa sto parlando te lo spiego qui GUIDA SEO)
Pubblicità su Google Adwords attiva con budget 5€/gg e CPC circa 1,50€ (3/4 clik giorno)

Problema

Traffico sul sito buono in relazione al tipo di business, ma nessuno chiama telefonicamente per prenotare il servizio.

Obiettivo

Far sì che le persone chiamino dopo essere stare sul sito.
Migliorare il posizionamento organico in SERP

Soluzione testata

Miglioramento above the fold
Revisione completa a livello SEO

Strumenti e risorse

Sito internet
Facebook advertising (campagne di awareness in una seconda fase)

Cosa abbiamo fatto

Analisi preliminare del traffico e del sito:

Traffico - risultava che il traffico era al 100% a pagamento, le keyword e gli annunci non erano ottimizzati, erano stati impostati dalla nota "società attiva in tutta la filiera delle soluzioni di marketing digitale e comunicazione online” in fase preliminare e poi dimenticati.
Dei 3/4 visitatori al giorno circa un terzo era fuori target, in particolare, non erano in una zona coperta dall’operatività dell'azienda o cercavano un servizio non offerto dal mio cliente.

Sito - emergeva che il sito era pessimo dal punto di vista della user experience; in pratica non si capiva bene quali servizi proponesse l’azienda e risultava difficile trovare un contatto telefonico.

Lato SEO - il sito era posizionato per una Keyword a parola unica + la località ed era presente in SERP a pagina 3.

Cosa abbiamo fatto nell’ordine:

Traffico a pagamento:

1. sono stati revisionati e ottimizzati gli annunci e sono stare escluse dai risultati di ricerca quelle keyword chiaramente non utili al business.

User experience sito:

1. L’above the fold del sito (quella parte immediatamente visibile quando si apre il sito internet) è stata rivista completamente:

- è stata sostituita l’immagine, è stata scelta una immagine più empatica con i potenziali clienti al momento della visita;
- è stato inserito un testo esplicativo del servizio “Hai questo problema? Questa è la nostra soluzione... pensiamo noi a tutto.”;
- sotto il testo è stato inserito il pulsante "Chiama ora il xxxx”, in questo modo, premendo il pulsante da mobile, parte la chiamata e da desktop il numero è subito visibile.

2. Abbiamo inserito nel sito un box Customer Chat collegato a Facebook (Chatfuel), per supportare gli utenti che avessero domande sul servizio.

Implementazione SEO:

1. Sono state individuate tre keyword di ricerca composte ognuna da 2 parole.

2. Sono state individuate le località più “interessanti” per il business, oltre alla località in cui c’è la sede dell'azienda.

3. Con le keyword individuate sono state revisionate:
- la home page che è stata scritta esclusivamente per la keyword principale + le varie località, facendo leva su Problema e Soluzione;
- la pagina di spiegazione dettagliata del servizio che usa le altre keyword + le varie località.

Facebook:

In una seconda fase, è stato scelto, periodicamente, di attivate campagne di sensibilizzazione sull’argomento e quindi puramente per l’awareness aziendale.

Risultati

Traffico a pagamento: il costo per click è sceso drasticamente da 1,50€ a 0,90€ in pochi giorni.

User experience sito: il giorno stesso in cui sono state messe online le modifiche, hanno cominciato ad arrivare telefonate dirette dal sito.

Implementazione SEO:

A distanza di due mesi il sito era posizionato (e lo è tuttora gennaio 2019) in prima/seconda/terza posizione organica in funzione della keyword utilizzata per la ricerca (per la keyword principale è posizionato in prima e seconda posizione contemporaneamente).

A oggi (gennaio 2019) le inserzioni a pagamento sono quasi sempre spente; vengono accese solo per brevi periodi, in funzione della stagionalità e della concorrenza.

Facebook:

Le advertising Facebook, non portano risultati diretti ma ottengono molto engagement ed essendo tutte brandizzate, non possono che giovare al brand.

Conclusioni

Direi che in questo caso di growth hacking, abbiamo ottenuto ottimi risultati su tutti i fronti e trovato una soluzione ottimale per far crescere il business del nostro cliente, almeno sul lato digital.

Tuttavia, tralasciando Google Adwords e SEO, emerge, come qualche “piccola” anche se “basilare" miglioria in above the fold possa fare cambiare completamente la vita di un sito internet e di conseguenza del business al quale è legato. Questa è la cosa veramente importante del caso studio...

Una delle cose che dico sempre e che non mi stuferò mai di dire parlando di sito internet è di comunicare subito chi siete, cosa fate e di mettere una call to action chiara, tutto questo in above the fold.
I tuoi visitatori devono capire in pochi istanti se sono nel posto giusto oppure no; se non lo capiscono se ne vanno, questa è la dura verità ;).

Stay tuned & Growth your Business

Flavio Casalone

Condividi

Se pensi che questo caso studio, possa essere utile ad altri, non tenerlo solo per te, codividilo.

shares